L’Origine del Male “sbarca” in Sicilia.

Femminicidio e violenze: Alessandro Pugi spiega “L’Origine del Male”

 
A L'urlo, giornale telematico siciliano, Alessandro Pugi spiega il suo nuovo romanzo thriller per cercare di dare spunti su tematiche importanti come lo Stalking e la violenza sessuale.

“L’origine del male”: la recensione di Gordiano Lupi

Pugi non si nasconde in mondi immaginari, ma affronta con decisione la realtà contemporanea che questa volta conduce il suo stile narrativo piano e diretto, da thriller ad alta tensione scritto per essere apprezzato da un vasto pubblico, a occuparsi di stalking.

“Il colore del cielo” supera le mille copie

Un avvincente romanzo che è una sorta di viaggio nella memoria che trasporta il lettore in un susseguirsi di situazioni e di emozioni vissute a cavallo di due distinti periodi storici, alla scoperta di un oggetto misterioso in grado di cambiare le sorti della guerra, di un amore senza confini e senza tempo e di un’amicizia più forte delle differenze razziali.

Intervista di Alessandro Pugi su La Nazione

Un romanzo coraggioso e penetrante che ha come protagonista principale il ventiquattrenne
Raphaël Lewonsky, impegnato nella ricerca della connessione tra le misteriose donazioni in denaro che arrivano alla sua famiglia residente a Bologna, da parte di un generoso benefattore americano, e la morte di Max, suo
padre, ex prigioniero dei nazisti nel campo di concentramento di Majdanek, avvenuta dieci anni prima.